"L'impulso creativo della
nostra generazione !"
Login Link Facebook Link Instagram
STUDIOPOINT

2018, 50 ANNI DAL SESSANTOTTO

Elisabetta Lamanna 05-01-2018 290

Parlare di anniversari all'alba del nuovo anno, quando mente e progetti son tutti rivolti ai dodici mesi a venire, potrebbe risultare una scelta anomala e, quasi certamente, lunge da ogni consuetudine, ma la recente rilettura del "Don Chischotte" ha fatto sì che mente e pensieri fossero posti tutti su un precetto come questo: "La storia è madre della verità, emula del tempo, depositaria delle azioni, testimone del passato, esempio e annuncio del presente, avvertimento per il futuro".

Io, da osservante conforme al precetto di Cervantes, non posso trattenere i miei specchietti retrovisori dal contemplare con meraviglia quel pingue anno di vorticose innovazioni che il 1968 fu. Un anno che vide, in un tempo relativamente stretto ed intenso, l'infuriare di una rivoluzione dalla immane portata popolare, che ben presto sì configurò con il nome stesso dell'anno in cui essa si manifestò.

Il Sessantotto, prima ancora che la trascrizione in lettere di un numero a due cifre, fu infatti un fenomeno socio-culturale senza possibilità di ritorno, che si riversò in ogni campo della vita umana: dalla politica, alle arti, alla musica, ogni attività del fare umano ne fu irrimediabilemnte segnata. 

Assistiamo nel gennaio del '68 alla prima occupazione di un' Università Italiana, a Trento, ad opera degli studenti della facoltà di Sociologia. Essi si rivolgevano ad un governo che si occupava di politica all'insegna del torpore e della disorganizzazione, con riforme discutibili e interesse verso le nuova realtà universitarie pressocchè nullo.

Gli universitari rivendicavano una possente ventata innovatrice che tenesse conto e organizzasse quel mastodontico numero di iscritti che si era registrato nell'ultima decade. L'insegnamento era in mano a pochi raccomandati, i docenti dei corsi importanti si rivolgevano a una calca di allievi che a stento ne percepiva la voce, era sottovalutata o ignorata l'esigenza di laboratori che preparassero gli studenti all'attività professionale, e molti professori erano «ferroviari» (comparivano solo per le lezioni e con i ragazzi non avevano alcun tipo di rapporto umano).

E ora noi tutti insieme intoniamo "Le rose sono rosse, le viole sono blu, noi non famo nulla perchè di sti problemi non ce ne sono più". Pessimo black humor. 

Ma teniamo a bada il sarcasmo e torniamo al 1968. Studenti e operai in piazza non solo in Italia: mentre a Varsavia si metteva a tacere l'agitazione studentesca con una repressione violenta e una burbera campagna antisemita, a Parigi (sempre i più fortunati i francesi) si videro miglioramenti normativi che riportarono la stabilità nel Paese.

E la contestazione studentesca non fu la sola, ben presto fu difatti affiancata dalle repentine rivendicazioni operaie, in Italia sintomatiche di un malessere che s'era protratto per tutti gli anni sessanta, dovuto al fatto che il "miracolo economico" degli anni 50 s'era rivelato "un breve sogno", le tasse s'erano fatte troppo alte e l'evasione fiscale altrettanto. Ancora una volta, nulla che nel 2018 ci tocchi particolarmente.

Come un'onda elettromagnetica, come la peste del 48, come Despacito nel 2017, questo gran tumulto si propagò di stato in stato, portando ad innovazioni ora di piccola, ora di grande portata rivoluzionaria. Mutando gli ordinamenti socio-politici, comincia così a suonare una musica del tutto nuova: letteralmente, nessuna metafora, letteralmente.

Nel 68, la musica vive uno fra i momenti di maggior gloria del rock, l'orizzonte musicale negli Usa e in Gran Bretagna inizia drasticamente a cambiare, emergono umori e sonorità che poi avrebbero caratterizzato tutti gli anni Settanta, fino all'arrivo del punk. Progrediscono le sonorità del  Blues Based Rock, le sonorità del jazz, i folk sounds permeano a fondo nelle partiture musicali delle rock band, e la sperimentazione di suoni alternativi, sia orchestrali che eltettronici, diventa fenomeno sempre più accreditato.

I Beatles riconfermano la loro straordinarietà con il White Album, i Deep Purple intraprendono la loro carriera monumentale, gli Yarbirds si sfaldano e il 18 ottobre del 68 Jimmy Page prova per la prima volta con la sua nuova band: The New Yarbirds, o più noti come i Led Zeppelin. I Doors pubblicano "Waiting for the Sun" e gli Steppenwolf l'insormontabile "Born to be Wild". Il 68 vede sorgere l'alba di orizzonti musicali più cupi, tormentati da elucubrazioni psichedeliche e atmosfere visionarie: e chi più esemplare dei Velvet Underground?  

I due celebri brani "Mrs. Robinson" and "The Sound Of Silence" firmati Simon and Garfunkel fanno da colonna sonora al film "Il Laureato" che vede la recitazione di Dustin Hoffman, mentre  il mondo della cinematografia si ricopre di una nuova suntuosa veste con l'uscita in sala di uno dei più grandi capolavori di Stanley Kubrick: 2001: Odissea nello spazio. 

Prende forma un nuovo mondo, abitato da nuovi spiriti e nuovi colori, da nuova gente e nuovi ideali di pace e ugualianza, di cui uomini come Martin Luther King s'erano fatti promotori e divulgatori. E quest'anno, di quel grande uomo che fu Martin Luther King decorre il 50esimo anniversario dalla morte. 

All'alba di questo 2018 ho voluto vedere al passato per meditare su questo presente, che sotto un cielo compunto di difficoltà vede in terra uomini malati di inanimismo, forse per mancata consapevolezza.

Spero in un 2018 dove si viva con più coscienza di sè, della storia, delle temperie culturali che si susseguono, del tempo che scorre. E spero che le mie siano più che parole: spero che siano prospettive. Il 2018 è comiciato, viviamolo attivamente.

"E mentre avanziamo, dovremo impegnarci a marciare per sempre in avanti. Non possiamo tornare indietro."- Martin Luther King

 

HOT TOPIC
LA MARIJUANA LEGALE INVADE ROMA: ECCO DOVE TROVARLA
Marijuana legale? Si. Dove trovarla? QUI:
22449
5 EURO PER UN ANNO DI MUSEI A ROMA. COME? CON LA TESSERA MIC.
Nasce MIC , la tessera annuale che permetterà l'accesso illimitato a tutti i musei pubblici della capitale, comprese le mostre temporanee.
4974
Un mese di trasporti gratuiti per i ragazzi dai 16 ai 18 anni: LazioinTour
Viaggiare in Cotral e sui mezzi Trenitalia nella Regione Lazio dal 13 Luglio al 15 Settembre sarà gratis per i ragazzi dai 16 ai 18 anni.
1766
Musei Gratis Roma: la MIC Card Costa Solo 5 euro
Il patrimonio artistico della capitale spalanca le porte ai cittadini: musei gratis Roma con la mic card al costo di 5€ l'anno.
1485
Save the Date: il 27 Luglio l'Eclissi Lunare più Lunga del Secolo
Il 27 Luglio dal tramonto a notte fonda, si potrà ammirare l'Eclissi Lunare più lunga del secolo. Ecco tutte le informazioni per non perdersela!
823
5 METODI DI STUDIO MIGLIORI DEL TUO (E 5 DA EVITARE)
Se credete di avere un metodo di studio estremamente utile ed efficace, forse è arrivato il momento di ricredersi. Lo dice la scienza.
781
Ritornano i Cinemadays, il Cinema a Tre Euro
Ritornano i Cinemadays : per 15 giorni all'anno, i biglietti del cinema a 3 euro.
775
ELEZIONI 2018: LEGGE ELETTORALE, PROGRAMMI E COME VOTARE
Elezioni politiche 2018: vi mostriamo la spiegazione dei criteri della legge elettorale, come si vota e i programmi delle forze politiche in gara.
754
CROLLA TETTO DEL LICEO VIRGILIO DI ROMA
Crolla una parte del solaio dell'istituto. Studenti evacuati gridano la loro rabbia su Facebook:" tragedia sfiorata"
628
5 BUONI MOTIVI PER FIDANZARSI CON UN RAGAZZO DEL CLASSICO
Stilosi, intellettuali, romantici: fidanzatevi con un ragazzo del classico!
587
SONDAGGIO
ESTATE

Dove andrai in vacanza?