#BEMILLENNIAL
Login Link Facebook Link Instagram

Il Decreto Salvini su Sicurezza e Migranti Spiegato in 10 Punti

Alessandra Carraro 01-10-2018 694

È stato promesso, annunciato, propagandato, rivisto, criticato, riscritto e finalmente approvato. Il Decreto Salvini su sicurezza e immigrazione è stato approvato dal Consiglio dei Ministri del governo giallo-verde ed è ora al vaglio delle camere.

Il Ministro dell'Interno Matteo Salvini ha ricordato che il testo del decreto “non è blindato”, e perciò il Parlamento potrà apportare delle “modifiche importanti”. Prima, però, il decreto legislativo finirà sulla scrivania del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, che valuterà ne verificherà la compatibilità con la Costituzione Italiana.

Ottenuta la firma di Mattarella, “il presente decreto entra in vigore il giorno successivo a quello della sua pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana e sarà presentato alle Camere per la conversione in legge”, come recita il 42esimo e ultimo articolo del decreto stesso.

Ma andiamo a vedere quali sono le principali novità introdotte dal decreto Salvini in tema di sicurezza e immigrazione.

 

1. Riduzione dei permessi di soggiorno umanitari, salvo eccezioni

Con il Decreto Salvini il permesso di soggiorno per motivi umanitari viene abrogato, cioè soppresso.

Tuttavia, saranno concessi dei permessi temporanei “per esigenze di carattere umanitario”, tra cui grave sfruttamento lavorativo, violenza domestica, eccezionali calamità naturali e motivi di salute di eccezionale gravità.

Inoltre, il permesso temporaneo può essere attribuito in caso di “atti di particolare valore civile”. Nella prima bozza del decreto, erano previste eccezioni all’abrogazione del permesso solo in caso di “atti di particolare valore civile, eccezionali calamità naturali e motivi di salute di eccezionale gravità”.

 

2. Revoca della cittadinanza dopo una condanna definitiva per terrorismo

I reati di terrorismo “accertati con sentenza definitiva” comporteranno la revoca della cittadinanza. Tale revoca sarà adottata con un decreto del Presidente della Repubblica, su proposta del Ministro dell’Interno.

Questo punto ha scatenato molte critiche, tanto che in molti l’hanno definita “apartheid giudiziaria”. Il motivo è che due cittadini italiani (uno autoctono / uno naturalizzato) condannati per lo stesso reato riceverebbero pene diverse in base all’etnia. L’articolo 3 della Costituzione italiana, infatti, recita: “Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali”.

 

3. Domanda d’asilo sospesa se è in corso un procedimento penale

In caso di condanna “anche non definitiva”, e dunque anche solo in primo grado, “la domanda d’asilo può essere sospesa”. Questo può avvenire solo se lo straniero è coinvolto in un “procedimento penale per uno dei reati che in caso di condanna definitiva comporterebbero diniego della protezione internazionale”.

Anche su questo punto, in molti si trovano d’accordo nel dire che la norma viola l’articolo 27 della Costituzione, che recita: “L'imputato non è considerato colpevole sino alla condanna definitiva. Le pene non possono consistere in trattamenti contrari al senso di umanità e devono tendere alla rieducazione del condannato”.

 

4. Gli stranieri potranno essere trattenuti nei Centri Per Rimpatri fino a 180 giorni

Se prima uno straniero poteva essere trattenuto nei Centri Per Rimpatrio (Cpr) per 90 giorni, questo periodo di tempo è stato raddoppiato. L’estensione della detenzione amministrativa presso i Cpr a 180 giorni è “conforme ai tempi massimi previsti dalla direttiva europea sui rimpatri”, e garantisce alle autorità competenti più tempo per completare le procedure di riconoscimento e riammissione, fondamentali per procedere all'eventuale rimpatrio.

Prima di raggiungere un Centro Per il Rimpatrio, però, lo straniero giunto in Italia viene ospitato nei cosiddetti “hotspot”, per accertarne l’identità e la cittadinanza. Il #decretoSalvini allunga il periodo di trattenimento degli hotspot fino a 30 giorni. Se questo mese non fosse sufficiente, saranno trasferiti nei CPR.

 

5. Ridimensionato lo SPRAR, il Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati

Lo SPRAR “è il servizio del Ministero dell'interno che in Italia gestisce i progetti di accoglienza, di assistenza e di integrazione dei richiedenti asilo a livello locale. Il servizio è stato istituito dalla legge 30 luglio 2002, n. 189, meglio nota come legge Bossi-Fini”. Lo SPRAR si compone di una rete di comunità che a livello comunale ospitano i migranti favorendone accoglienza e integrazione.

Se il decreto Salvini diventerà legge, le comunità della rete SPRAR saranno riservate solamente ai minori non accompagnati e ai titolari di permesso di protezione internazionale. Chi si trova già ospite in uno di questi centri, però, non sarà colpito dalle modifiche introdotte dal decreto.

Visto che abbiamo menzionato la protezione internazionale, è giunto il momento di chiarire che il Dlgs Salvini ne prevede la revoca per chi commette reati di violenza sessuale, reati di droga, rapina o estorsione aggravate, violenza o minaccia a pubblico ufficiale, lesioni personali gravi, mutilazione degli organi genitali femminili, e, infine, il furto o furto in abitazione aggravati dal possesso di armi o narcotici.

 

6. Tecnologia e sicurezza: taser per i poliziotti, braccialetto elettronico per gli stalker

Se fino ad adesso abbiamo parlato di modifiche sulla gestione dell’immigrazione, passiamo a vedere quali sono le nuove norme in materia di sicurezza. Vale la pena, a questo punto, menzionare il fatto che il decreto ha scatenato molte polemiche per l’accostamento di queste due aree tematiche, la sicurezza e l’immigrazione. Alcuni suggeriscono, infatti, che accostare questi due aspetti porti implicitamente a pensare che integrazione e sicurezza non siano possibili. Sta a voi giudicare.

Il provvedimento prevede l’avvio della sperimentazione dei taser in dotazione alle forze di polizia dei comuni con più di 100mila abitanti. In alcune città questo già avviene.

Nello stesso capitolo si introduce la possibilità di controllare con un braccialetto elettronico gli “imputati di reati di maltrattamento in famiglia e stalking”, misura già prevista per i detenuti agli arresti domiciliari.

Infine, sempre in materia di sicurezza pubblica, il decreto introduce la “possibilità per il personale dei corpi e servizi di polizia municipale dei Comuni con più di centomila abitanti di accedere a taluni archivi del Ced interforze”. Il Ced è la Banca Dati per le Forze di polizia, con le informazioni su tutti i soggetti colpiti da denuncia o indagine. Vediamo nel prossimo punto per cosa sarà usato questo accesso, nello specifico.

 

7. Prevenzione del terrorismo, attenzione a chi noleggia furgoni e Daspo urbano

Il Decreto Salvini introduce una manovra concreta nella prevenzione del terrorismo. A seguito dei numerosi attacchi terroristici a cui abbiamo assistito negli ultimi mesi in Europa, in cui un autista si scagliava sulla folla a bordo di un furgone a noleggio, il Dlgs prevede che le agenzie di autonoleggio comunichino previamente i dati di chi noleggia un autoveicolo “al Ced interforze per verificare eventuali situazioni di rischio”.

Nella stessa direzione va anche “l’estensione dell’applicazione del Daspo per le manifestazioni sportive anche a coloro che siano indiziati per reati di terrorismo”.

Il Daspo è il “Divieto di Accedere alle manifestazioni SPOrtive”. Per la stessa categoria di indiziati, poi, viene poi introdotta la possibilità di applicare un Daspo urbano anche nei “presidi sanitari ed in aree destinate allo svolgimento di fiere, mercati e pubblici spettacoli”.

 

8. Occupazioni abusive, inasprite le sanzioni

L’ultimo decreto del governo giallo-verde prevede pene più severe per coloro che “promuovono od organizzano l’invasione di terreni o edifici (occupazione abusiva di immobili)”. Viene introdotta la “possibilità di usare intercettazioni anche nelle indagini a carico di promotori o organizzatori delle occupazioni”.

La pena per chi si macchia di tali comportamenti può ora arrivare fino a 4 anni, più una multa che sarà stabilita dal giudice.

 

9. I beni confiscati ai mafiosi potranno essere venduti ai privati

Prima del decreto Salvini i beni confiscati ai mafiosi non potevano essere rivenduti a privati, per scongiurare il rischio che i vecchi proprietari si riappropriassero dell’immobile tramite un prestanome. La situazione cambierà se il decreto sarà approvato, con l’introduzione della possibilità di vendere le case confiscate ai mafiosi anche a privati cittadini.

Il provvedimento aggiunge misure per il rafforzamento dell’Agenzia Nazionale per i beni confiscati, tramite l’assunzione di 70 nuove unità e l’apertura di 4 sedi secondarie.

 

10. Un’aggiunta a sorpresa: i bilanci del calcio dovranno essere visionati dalla Consob

Tra sicurezza, immigrazione e terrorismo, il decreto Salvini contiene una stretta sulle certificazioni dei bilanci delle squadre di calcio di Serie A e Serie B.

A partire dalla prossima stagione, i club dovranno sottoporre i loro bilanci ad una società di revisione soggetta alla vigilanza della Consob, e non più Covisoc (Figc), per poter accedere alla divisione delle quote dei diritti audio-televisivi. Il governo vuole così “mettere ordine nei conti del calcio”.

Cari #millennials, vi sentireste più al sicuro con l'approvazione del decreto Salvini?

 

 

Condividere un'idea significa renderla più forte e quando un'idea prende forza la sua eco può raggiungere luoghi lontani...
Condividi con gli altri e prendi parte a questo grande movimento! #bemillennial
HOT TOPIC
LA MARIJUANA LEGALE INVADE ROMA: ECCO DOVE TROVARLA
Marijuana legale? Si. Dove trovarla? QUI:
26740
5 EURO PER UN ANNO DI MUSEI A ROMA. COME? CON LA TESSERA MIC.
Nasce MIC , la tessera annuale che permetterà l'accesso illimitato a tutti i musei pubblici della capitale, comprese le mostre temporanee.
5533
Trasporti del Lazio: Agevolazioni e Sconti su Treni e Bici Pieghevoli.
Nuovi investimenti per il trasporto pubblico del Lazio: aggiunti convogli, sconti per studenti e nuove tratte. Le info.
4256
Un mese di trasporti gratuiti per i ragazzi dai 16 ai 18 anni: LazioinTour
Viaggiare in Cotral e sui mezzi Trenitalia nella Regione Lazio dal 13 Luglio al 15 Settembre sarà gratis per i ragazzi dai 16 ai 18 anni.
3092
Musei Gratis Roma: la MIC Card Costa Solo 5 euro
Il patrimonio artistico della capitale spalanca le porte ai cittadini: musei gratis Roma con la mic card al costo di 5€ l'anno.
2841
Vacanze Low Cost: 7 Siti per Viaggi Intelligenti
Scegliere tra le migliaia di offerte che ormai affollano il web non è facile, ma con qualche accorgimento nessuna meta è troppo lontana o costosa.
1014
5 METODI DI STUDIO MIGLIORI DEL TUO (E 5 DA EVITARE)
Se credete di avere un metodo di studio estremamente utile ed efficace, forse è arrivato il momento di ricredersi. Lo dice la scienza.
933
Ritornano i Cinemadays, il Cinema a Tre Euro
Ritornano i Cinemadays : per 15 giorni all'anno, i biglietti del cinema a 3 euro.
902
Save the Date: il 27 Luglio l'Eclissi Lunare più Lunga del Secolo
Il 27 Luglio dal tramonto a notte fonda, si potrà ammirare l'Eclissi Lunare più lunga del secolo. Ecco tutte le informazioni per non perdersela!
851
COLTAN: IL MINERALE DEGLI SMARTPHONE TRA SFRUTTAMENTO E ARMI NUCLEARI
Il coltan: elemento fondamentale dei nostri smartphone e maledizione per i congolesi.
815
ELEZIONI 2018: LEGGE ELETTORALE, PROGRAMMI E COME VOTARE
Elezioni politiche 2018: vi mostriamo la spiegazione dei criteri della legge elettorale, come si vota e i programmi delle forze politiche in gara.
772
Il Decreto Salvini su Sicurezza e Migranti Spiegato in 10 Punti
Se ancora non vi siete informati sul Decreto Salvini su sicurezza e immigrazione, è giunta l'ora di fare chiarezza.
694
5 BUONI MOTIVI PER FIDANZARSI CON UN RAGAZZO DEL CLASSICO
Stilosi, intellettuali, romantici: fidanzatevi con un ragazzo del classico!
681
CROLLA TETTO DEL LICEO VIRGILIO DI ROMA
Crolla una parte del solaio dell'istituto. Studenti evacuati gridano la loro rabbia su Facebook:" tragedia sfiorata"
659
CHI E' LIBERATO? I SEGRETI SULL'IDENTITA' DEL RAPPER NAPOLETANO
Sono tanti gli idizi che ricostruiscono la vera identità di Liberato, il rapper napoletano che spopola nelle classifiche musicali italiane.
609
5 COSE DA VEDERE A BUDAPEST CHE NON TROVERETE SULLA GUIDA
Budapest è una città splendida, ricca di cose da fare e da vedere. Eccone 5 che forse non troverete nella vostra guida.
608
FORSE NON SAPEVI CHE QUESTI 5 RAPPER FOSSERO LAUREATI!
5 RAPPER DA CHIAMARE "DOTTORE"
568
AMAZON KEY, IL PRODOTTO ARRIVA A CASA ANCHE QUANDO NON CI SEI
"Not at home? Not a problem": Amazon prende in prestito le tue chiavi di casa e consegna il prodotto anche se non sei fisicamente presente. 
565
STICKERS FESTIVAL: 2^ EDIZIONE DEL FESTIVAL DEGLI ADESIVI DELLA CAPITALE
Torna lo Stickers Festival di Roma, una manifestazione ad hoc per gli amanti e i collezionisti di adesivi della capitale.
559
Torno Subito: Corsi di Formazione e Opportunità Lavorative
Torno Subito 2018, la Regione finanzia corsi di formazione e stage di lavoro lontano da casa.
519
SONDAGGIO
MEZZI PUBBLICI

Quanto usi i mezzi pubblici?