#BEMILLENNIAL
Login Link Facebook Link Instagram

Scroll Free September: 30 giorni di disintossicazione dai social

Micol Weisz 09-09-2018 70

È stata la Royal Society for Public Health a lanciare la campagna Scroll Free September, iniziativa i cui partecipanti scelgono di abbandonare, in modo totale o parziale, l'utilizzo dei social per tutto il mese di settembre.

Obbiettivo principale dell'associazione britannica è, attraverso l'esperienza diretta, mettere a conoscenza gli utenti dell'impatto negativo che i social possono avere sulla vita di tutti i giorni.

Solo l'anno scorso infatti il rapporto #StatusOfMind, ha rivelato come l'uso troppo frequente di smartphone, computer e social network sia strettamente connesso a disturbi come ansia e depressione.

La Royal Society for Public Health non intende però demonizzare la comunicazione via web, strumento di svago e di comprovata utilità.

Secondo gli organizzatori infatti lo Scroll Free Septer sarebbe in grado di accrescere la consapevolezza dei partecipanti non solo riguardo gli effetti collaterali dei social network, ma anche rispetto ai centinaia di vantaggi offerti da questi ultimi, allo scopo di rendere più equilibrato e sano il loro rapporto con il web.

La campagna, che non si basa su alcuna concezione radicale, propone infatti cinque modalità di adesione che permettono di rinunciare ai social in modo totale o relativamente a determinate situazioni e orari.

Restano ammessi in qualsiasi circostanza le app di messagistica e l'utilizzo dei social per motivi di lavoro. 

Primo tra i piani proposti è il "Cold Turkey", che prevede l'abbandono dei propri account per 30 giorni e vanta l'adesione di celebrità come Emma Stone, Jennifer Lawrence, Elton John e Simon Cowell.

Segue quindi il "Social Butterfly", che, meno estremo, ma sempre impegnativo, obbliga i partecipanti a non controllare lo smartphone in situazioni sociali come feste, cene e uscite con gli amici.

Chi poi sceglie il "Night Owl" smette di navigare dopo le diciotto, mentre il "Busy Bee" implica l'astinenza dai social network durante l'orario lavorativo o scolastico.

Per chi infine tira tardi scrollando nel buio della propria camera da letto, lo "Sleepy Dog" prevede di privarsi del cellulare una volta sotto le coperte.

Insomma l'iniziativa sembra adatta sia agli amanti delle sfide che ai dipendenti da smartphone e voi siete pronti ad uno Scroll Free September

Condividere un'idea significa renderla più forte e quando un'idea prende forza la sua eco può raggiungere luoghi lontani...
Condividi con gli altri e prendi parte a questo grande movimento! #bemillennial

TENDENZE