#BEMILLENNIAL
Login Link Facebook Link Instagram

‘Disincanto’, la Nuova Serie di Matt Groening su Netflix

Valerio Cianfanelli 20-08-2018 132

Disincanto’ è la nuova serie a firma Matt Groening uscita ieri sulla piattaforma streaming di Netflix. L'autore dei ‘Simpson’ è una garanzia di buona riuscita quando si tratta di animazione all’insegna dell’irriverenza e la sua nuova fatica potrebbe trasformarsi in un vero successo.

 

Certo è quasi impossibile eguagliare il mondo in giallo de 'I Simpson' campione mondiale di incassi che ormai accompagna tutti i millennials fin dalla più tenera età; sarà difficile anche ripetere il successo del futuristico ‘Futurama’, in partenza poco apprezzato dalla critica, ma che alla fine ha riscosso molti consensi.

 

Disincanto’ mira a ritagliarsi il suo spazio di successo nell'animazione su una delle piattaforme streaming più in voga ed utilizzate del momento e questo potrebbe facilitarne non poco la buona riuscita.

 

La nuova serie d’animazione ha come protagonista una donna, più precisamente una principessa, ma “questa non è la Disney” ci tiene a precisare Groening, infatti la sua particolare principessa si chiama Bean e “beve come una spugna”.

 

L’inizio della serie ha in sé un po' di dramma: il padre di Bean, re Zog, la vuole costringere ad un matrimonio combinato che, inutile a dirlo, la principessa non ha la minima intenzione di svolgere.

 

Da qui partono le sue avventure per il regno fantastico di ‘Dreamland’, accompagnata da un Elfo, con l’ingenuità di ‘Fry’ e il suo demone personale Luci, personaggio associato a ‘Bender’, nella sua fuga dal padre.

L’autore Matt Groening confessa: “Mi sono ispirato a certe storie e fiabe con cui sono cresciuto e ad altre che ho scoperto più di recente, come uno straordinario libro di Italo Calvino ovvero ‘Fiabe Italiane’.

 

Il medioevo raccontato da Groening in ‘Disincanto’ non sarà poi troppo lontano dai nostri tempi: tramite l’ironia e la ridicolizzazione, infatti, i creatori troveranno dei punti di incontro con la società moderna. Un esempio di questo si trova all’ingresso della foresta incantata, dove un segnale recita “Attenzione all’antilope razzista”.

 

 
Disincanto sarà il nuovo cult d'animazione? Riuscirà a fare breccia nel cuore dei millennials? I presupposti giusti ci sono tutti.

 

Condividere un'idea significa renderla più forte e quando un'idea prende forza la sua eco può raggiungere luoghi lontani...
Condividi con gli altri e prendi parte a questo grande movimento! #bemillennial

TENDENZE