#BEMILLENNIAL
Login Link Facebook Link Instagram

COLTAN: IL MINERALE DEGLI SMARTPHONE TRA SFRUTTAMENTO E ARMI NUCLEARI

Vittorio Santaniello 27-12-2017 2990

Probabilmente, non tutti sanno cosa sia il coltan, pur avendocelo sotto gli occhi molto tempo al giorno. Il coltan è, infatti, un componente fondamentale dei chip di qualsiasi apparecchio elettronico: serve ad ottimizzare la durata della batteria e, quindi, a risparmiare energia elettrica.

La sua importanza per il funzionamento di ogni apparecchio elettronico è talmente alta che pare che l’impossibilità di trovare la PlayStation 2 in Italia, subito dopo il suo lancio nel lontano 2000, fosse dovuta proprio ad un problema nell’estrazione del coltan.

Ma cosa è il coltan dal punto di vista chimico? Si tratta di una miscela di columbite e tantalite, due minerali della classe degli ossidi. Ciò che determina il valore del coltan è il livello di tantalite, l’elemento fondamentale per i chip. Si trova in superficie e quindi per estrarlo non sono necessari particolari sforzi. Ha lo stesso peso specifico e lo stesso costo dell’oro.

 

 La particolarità di questo minerale è, però, che non si trova ovunque, ma solo in pochissimi paesi del mondo, e tra questi, il Congo. Anzi, si calcola che il Congo possieda circa l’80% delle riserve di coltan mondiali.

 

Enorme quantità di risorse e enorme povertà: "la maledizione della ricchezza", la chiama il funzionario ONU Maurizio Giuliano.L’estrazione del coltan è, infatti, sotto il controllo dei locali signori della guerra. Il circolo vizioso è questo: l’estrazione e la vendita del coltan permettono l’acquisto di armi, con le quali si occupano altre miniere di armi e così via.

 

Risultati immagini per coltan

 

E la paga dei lavoratori è bassissima: solo 3-4 dollari al giorno, ai bambini 2 dollari; le condizioni di lavoro pessime: nessuna protezione per i minatori che sono continuamente in pericolo di un crollo della terra sopra di loro.

Una volta estratto il minerale, dopo essere stato venduto alle multinazionali dell’hi-tech, viene raccolto su grandi navi e spedito in Cina e in Malesia, dove si trovano le fabbriche di elettronica.

Il coltan, però, non è solo questo.

Presentando, infatti, un discreto livello di radioattività, c’è chi ipotizza che dietro a questo enorme commercio di coltan vi sia anche l’utilizzo di questo minerale nella costruzione di armi nucleari: rispetto all’uranio e al plutonio, infatti, il coltan è più facilmente estraibile, trasportabile ed economico.

C’è chi, però, si tira fuori da questo sistema di sfruttamenti: è il caso dell’azienda Fairphone, che dal 2011 propone smartphone Android che rispettano le condizioni dei lavoratori. Tutti i materiali necessari per la costruzione dei suoi smartphone- assicura l’azienda- provengono da miniere fuori dal controllo dei signori della guerra e ai lavoratori sono garantiti i diritti sindacali.

 

Dietro un cellulare come quello con cui state leggendo questo articolo, quindi, c’è tutto questo: sangue, guerre e sfruttamento.

 

Condividere un'idea significa renderla più forte e quando un'idea prende forza la sua eco può raggiungere luoghi lontani...
Condividi con gli altri e prendi parte a questo grande movimento! #bemillennial

TENDENZE