#BEMILLENNIAL
Login Link Facebook Link Instagram

Outdoor Festival 2018: Street Art e Musica a Roma

Micol Weisz 09-04-2018 103

A otto anni dalla prima edizione, il prossimo 14 aprile si terrà l'Outdoor Festival 2018 di Roma. Ospitato come da tradizione all' Ex Mattatoio di Testaccio, l'Outdoor Festival 2018 vedrà riunite in un unico evento performance live, conferenze e dj set.

L'Outdoor Festival 2018 si apre all'insegna dell'Heritage, il patrimonio. Nell'anno europeo del Patrimonio Culturale, il festival si propone infatti di indagare la cultura popolare contemporanea nei suoi aspetti più diversi e ricercati.

Dal venerdì alla domenica, fino al 12 maggio, sarà possibile visitare l'espozione d'arte e il Wave Market, assistere a conferenze e proiezioni dal repertorio Rai per ripercorrere la storia dell'Heritage odierno e, ogni sabato dalle 21.30 alle 4.00, lo Studio 1 del Factory Pelanda diventerà un temporary club in grado di ospitare dj del calibro dei Booka Shade e di Anja Schneider.

Vediamo nel dettaglio cosa offre l'Outdoor Festival 2018.

Per quanto riguarda il lato artistico, novità assoluta rispetto alle passate edizioni dell'Outdoor Festival, le opere non verranno distribuite singolarmente in spazi espositivi differenti. Saranno esclusivamente i padiglioni 9a e 9b del Mattatoio a raccogliere i lavori e le installazioni di artisti che dagli anni '60 ad oggi hanno contribuito alla nascita del patrimonio di Street Art internazionale, in un percorso interattivo e coinvolgente.

Interessantissima è anche la sezione musicale dell'Outdoor Festival 2018 che prevede la realizzazione di un temporary club in cui confluiranno le performance di alcuni dei maggiori dj d'Europa e istallazioni audiovisive mozzafiato. L'Outdoor Festival 2018 ospiterà inoltre lo studio di registrazione mobile di Red Bull Music in cui i protagonisti della scena musicale romana daranno vita a workshop, sessioni di registrazione e progetti inediti.

L'Outdoor Festival 2018 collabora poi con Wave Market che permette ad artigiani, designer e illustratori ma non solo, di esporre e vendere oggetti di ogni tipo.

Nell'ambito dell'heritage popolare ricopre inoltre un ruolo fondamentale la televisione. Durante l'Outdoor Festival 2018, ogni domenica, verranno proiettati filmati dal repertorio Rai che, in un modo o nell'altro, hanno contribuito alla formazione dell'attuale patrimonio culturale italiano.

Ogni proiezione sarà preceduta da interventi di approfondimento dedicati al tema scelto.

Sono infine numerose le conferenze organizzate nell'ambito dell'Outdoor Festival 2018 che, ogni venerdì, vedranno ospiti come Digital Yuppies e Vice raccontare i "Nuovi Linguaggi".

Insomma l'Outdoor Festival 2018 si apre nome sì del patrimonio, quindi di qualcosa di ormai consolidato, ma anche dell'innovazione e del cambiamento offrendo un gran numero di esperienze diverse e se l'idea di passare un weekend, o anche solo un pomeriggio, tra istallazioni e workshop vi attira, trovate tutte le info utili  a questo link.

 

 

Condividere un'idea significa renderla più forte e quando un'idea prende forza la sua eco può raggiungere luoghi lontani...
Condividi con gli altri e prendi parte a questo grande movimento! #bemillennial

TENDENZE