#BEMILLENNIAL
Login Link Facebook Link Instagram

Guida alla Libertà: l' Occupazione del Centro Anziani di Via Cassia

Samuela Zella 15-07-2018 110

Guida alla Libertà: l’Occupazione del Centro Anziani di Via Cassia

Il 2 luglio 2018 un gruppo di 70 pensionati ha occupato la sede di un centro anziani dichiarato inagibile a maggio e sequestrato nella stessa data dell’occupazione. I protagonisti, che annoverano tra i partecipanti garibaldini persino 90enni, hanno ripreso la struttura localizzata sulla via Cassia, un’area del XV municipio che si estende tra Cesano e Tomba di Nerone.

I lucchetti imposti dall’amministrazione comunale sono stati spezzati dagli anziani che da più di 20 anni hanno usufruito della tensostruttura come fondamentale luogo di aggregazione e socialità in attesa dell’inaugurazione del centro definitivo la cui conclusione si è posticipata di quattro anni, e prevista nel 2020. La costruzione della nuova struttura da 200mila euro in via San Felice Circeo è iniziata nel 2011.

Nel 2016, presa coscienza dell’inagibilità della tensostruttura, sia per le sollecitazioni comunali, sia per le esperienze di vita quotidiana degli occupanti, gli anziani hanno deciso di investire piccole somme di denaro nella struttura affinché molti dei problemi logistici venissero risolti.

 

La struttura è infatti costituita da pannelli di compensato poco resistenti al freddo, manca di un’illuminazione adeguata e le finestre non sono isolate. Gli sbalzi termici all’interno del centro sono fortissimi e rappresentano un vero pericolo per gli anziani, che comunque preferiscono passare una serata invernale a temperature rigidissime – ma in compagnia.

 

Nonostante i problemi maggiormente gravanti siano stati risolti (nel 2016, la pioggia crogiolava dal soffitto e centinaia di topi popolavano la struttura), il centro non è preparato ad ospitare gli elementi più fragili e preziosi della nostra società.

 

Come piace definire a questa comunità, gli anziani si sono “autotassati” per regolarizzare i bagni, gli infissi, nel tentativo di non farsi rubare un centro di aggregazione fondamentale nella vita di oltre 300 abitanti del XV municipio. Ma questo non è bastato ad evitare la chiusura del centro.

 

Abbiamo intervistato Giuseppe Betulia, il presidente della comunità, per avere chiarimenti in merito alla questione.

Ci dica un po' cos’è successo e per quale ragione siete arrivati ad un gesto così deciso da parte della vostra comunità.

<< Il centro è stato chiuso perché non idoneo. Ma è mancato un provvedimento, un preavviso che ci trovasse preparati. Abbiamo passato la mattinata nel centro, per l’ora di pranzo siamo tornati a casa dalle nostre famiglie e verso le 15 la struttura era chiusa. Noi non abbiamo occupato, abbiamo semplicemente rotto delle catene, e romperle è stato un atto di libertà. La libertà - qualunque sia il significato che si attribuisce a questa parola- di riprenderci un posto che consideriamo la nostra casa.>>

La vostra presa di posizione è sicuramente fonte d’ispirazione per i giovani che spesso preferiscono l’individualismo e l’asocialità, ormai rintanati nel mondo virtuale e che danno poca importanza al contatto fisico e visivo. Quanto ritenete importante lo spirito di aggregazione e condivisione?

<< La terza età non può più essere interpretata come la semplice fase dell’invecchiamento. Oggi l’anziano riveste un fondamentale ruolo di sostegno della famiglia. Se prima i figli erano “il bastone della vecchiaia dell’anziano”, adesso è l’anziano il supporto stabile all’interno della famiglia in virtù di ciò che sta avvenendo nel mondo del lavoro, in cui i giovani non riescono a trovare più stabilità economica. Quando la politica non riesce ad essere oggetto di aiuto ed è sorda rispetto a questo bisogno sociale, per molti è difficile andare avanti. >>

Il vostro gesto rappresenta un forte simbolo di rivendicazione dei propri diritti e di coscienza politica. Quanto credete sia importante trasmettere questo senso di partecipazione e coinvolgimento nei giovani?

<< Personalmente sconsiglio ai giovani di impegnarsi in questa politica: tutto ciò che avviene oggi è un teatrino. I giovani dovrebbero schifare questa politica che non dà nessun tipo di prospettiva. Gli unici poli di aggregazione tra Ponte Milvio e La Storta sono la chiesa, l’Istituto Scolastico delle Suore Orsoline e questo centro. Poi c’è il deserto. Spesso i giovani frequentano la zona di Ponte Milvio: uno sfogo momentaneo della sera, uno sfogo per annebbiare i sensi, che fa girare l’economia nei locali ma che porta i giovani a sbagliare strada, avvicinandosi allo spaccio e alla perdizione. Fortunatamente i ragazzi della Cassia (Tomba di Nerone) hanno avuto una grande educazione grazie a queste tre strutture, in particolar modo grazie alle Suore Orsoline. >>

Quanto ritenete necessario costituire uno spazio di aggregazione intergenerazionale, un luogo di condivisione che vi permetta di avvicinarvi ai giovani?

<< L’anziano è la memoria storica nei confronti dei giovani, e se i giovani riescono a recepire una parte di questa memoria storica, le nostre vite si intrecciano e ciò diventa un fattore ad alto impatto positivo che può essere necessario nei confronti di quella mala politica che finge di parlare dei giovani pur non proponendo progetti economici, politici e sociali verso la nuova generazione. L’unica prospettiva dei giovani oggi è quella di andare in altri paesi, dove pur non essendoci grandi politiche economiche, riescono comunque a farsi spazio perché sono preparati e capaci… Ma qui non c’è speranza. Questi incantatori di serpenti millantano “prima gli italiani”, ma prima rispetto a cosa? Per noi anziani il tempo è passato. Ma per voi giovani è ancora tutto da vedere. Gli slogan politici non servono a voi giovani. Serve tutela. Le difese intergenerazionali agiscono sul singolo, ma le prospettive devono darvele lo Stato, ormai assente. >>

Qual è il messaggio che avete voluto trasmettere con questa occupazione?

<< Il messaggio di questo posto non è il “messaggio del centro anziani”, ma un messaggio di libertà, perché se noi non riusciamo ad incamerare questa necessità, questo diritto, vuol dire che per questo paese, per questa generazione, è finita. Questa catena per noi ha significato uno scossone, uno scontro con queste istituzioni barbare, perché una politica che mette una catena in un luogo di aggregazione per persone che hanno dedicato tutta la vita per l’economia del paese e tutt’ora sono l’asse portante della famiglia, compiono un gesto scellerato che non si può e non si deve sopportare. Oggi è successo ad un centro anziani, domani può succedere ad un asilo nido, ad una scuola materna. Se il mondo dell’informazione ci ha dato ascolto, la politica è stata assente. Nessuno si è domandato cosa stesse succedendo nel mondo della terza età, in questa tensostruttura. Mi aspettavo che qui venisse il ministro della sanità, il ministro del lavoro. >>

C’è qualcosa di particolare che vuole dire ai Millennials?

<< Posso dirvi una cosa: frequentate di più questo mondo. Perché è un mondo di memoria storica dei quartieri, che ha vissuto bene, perché ha fatto crescere questo paese. Il nostro desiderio è che voi giovani possiate farvi qualche passeggiata in più in mezzo a questa gente, perché ascoltandoli potreste essere d’aiuto a loro ma loro possono essere d’aiuto a voi. Non si vive soltanto di pane e acqua, ma anche di memoria storica, e quando si dimentica la memoria storica, un paese cessa di esistere. >>

Qui l'intervista completa: 

Condividere un'idea significa renderla più forte e quando un'idea prende forza la sua eco può raggiungere luoghi lontani...
Condividi con gli altri e prendi parte a questo grande movimento! #bemillennial
HOT TOPIC
LA MARIJUANA LEGALE INVADE ROMA: ECCO DOVE TROVARLA
Marijuana legale? Si. Dove trovarla? QUI:
26740
5 EURO PER UN ANNO DI MUSEI A ROMA. COME? CON LA TESSERA MIC.
Nasce MIC , la tessera annuale che permetterà l'accesso illimitato a tutti i musei pubblici della capitale, comprese le mostre temporanee.
5533
Trasporti del Lazio: Agevolazioni e Sconti su Treni e Bici Pieghevoli.
Nuovi investimenti per il trasporto pubblico del Lazio: aggiunti convogli, sconti per studenti e nuove tratte. Le info.
4256
Un mese di trasporti gratuiti per i ragazzi dai 16 ai 18 anni: LazioinTour
Viaggiare in Cotral e sui mezzi Trenitalia nella Regione Lazio dal 13 Luglio al 15 Settembre sarà gratis per i ragazzi dai 16 ai 18 anni.
3092
Musei Gratis Roma: la MIC Card Costa Solo 5 euro
Il patrimonio artistico della capitale spalanca le porte ai cittadini: musei gratis Roma con la mic card al costo di 5€ l'anno.
2841
Vacanze Low Cost: 7 Siti per Viaggi Intelligenti
Scegliere tra le migliaia di offerte che ormai affollano il web non è facile, ma con qualche accorgimento nessuna meta è troppo lontana o costosa.
1010
5 METODI DI STUDIO MIGLIORI DEL TUO (E 5 DA EVITARE)
Se credete di avere un metodo di studio estremamente utile ed efficace, forse è arrivato il momento di ricredersi. Lo dice la scienza.
933
Ritornano i Cinemadays, il Cinema a Tre Euro
Ritornano i Cinemadays : per 15 giorni all'anno, i biglietti del cinema a 3 euro.
902
Save the Date: il 27 Luglio l'Eclissi Lunare più Lunga del Secolo
Il 27 Luglio dal tramonto a notte fonda, si potrà ammirare l'Eclissi Lunare più lunga del secolo. Ecco tutte le informazioni per non perdersela!
851
COLTAN: IL MINERALE DEGLI SMARTPHONE TRA SFRUTTAMENTO E ARMI NUCLEARI
Il coltan: elemento fondamentale dei nostri smartphone e maledizione per i congolesi.
815
ELEZIONI 2018: LEGGE ELETTORALE, PROGRAMMI E COME VOTARE
Elezioni politiche 2018: vi mostriamo la spiegazione dei criteri della legge elettorale, come si vota e i programmi delle forze politiche in gara.
772
Il Decreto Salvini su Sicurezza e Migranti Spiegato in 10 Punti
Se ancora non vi siete informati sul Decreto Salvini su sicurezza e immigrazione, è giunta l'ora di fare chiarezza.
694
5 BUONI MOTIVI PER FIDANZARSI CON UN RAGAZZO DEL CLASSICO
Stilosi, intellettuali, romantici: fidanzatevi con un ragazzo del classico!
681
CROLLA TETTO DEL LICEO VIRGILIO DI ROMA
Crolla una parte del solaio dell'istituto. Studenti evacuati gridano la loro rabbia su Facebook:" tragedia sfiorata"
659
CHI E' LIBERATO? I SEGRETI SULL'IDENTITA' DEL RAPPER NAPOLETANO
Sono tanti gli idizi che ricostruiscono la vera identità di Liberato, il rapper napoletano che spopola nelle classifiche musicali italiane.
609
5 COSE DA VEDERE A BUDAPEST CHE NON TROVERETE SULLA GUIDA
Budapest è una città splendida, ricca di cose da fare e da vedere. Eccone 5 che forse non troverete nella vostra guida.
608
FORSE NON SAPEVI CHE QUESTI 5 RAPPER FOSSERO LAUREATI!
5 RAPPER DA CHIAMARE "DOTTORE"
568
AMAZON KEY, IL PRODOTTO ARRIVA A CASA ANCHE QUANDO NON CI SEI
"Not at home? Not a problem": Amazon prende in prestito le tue chiavi di casa e consegna il prodotto anche se non sei fisicamente presente. 
565
STICKERS FESTIVAL: 2^ EDIZIONE DEL FESTIVAL DEGLI ADESIVI DELLA CAPITALE
Torna lo Stickers Festival di Roma, una manifestazione ad hoc per gli amanti e i collezionisti di adesivi della capitale.
559
Torno Subito: Corsi di Formazione e Opportunità Lavorative
Torno Subito 2018, la Regione finanzia corsi di formazione e stage di lavoro lontano da casa.
519
SONDAGGIO
MEZZI PUBBLICI

Quanto usi i mezzi pubblici?