#BEMILLENNIAL
Login Link Facebook Link Instagram

7 Luoghi Magici del Lazio

Micol Weisz 22-08-2018 343

Che a tenervi in città sia lo studio, il lavoro o la famiglia poco importa: per quanto si possa amarla, anche Roma ad agosto perde gran parte del suo fascino.

Una volta esclusi viaggi in giro per il mondo e le mete esotiche, fuggire dalla città per qualche giorno sembra l'unica soluzione.

Ma dove andare? Che ci crediate o no il Lazio offre luoghi unici ed estremamente comodi da raggiungere.

Insomma, se per la vostra fuga da Roma cercate qualcosa di suggestivo, ma facilmente raggiungibile ecco sette luoghi incantati a pochi chilometri da Roma.

1. GIARDINO DI NINFA, CISTERNA DI LATINA (LT)

La storia lunga e travagliata del luogo e l'impegno degli ultimi proprietari che rovine medievali, piante esotiche e spontanee e specchi d'acqua artificiali creassero un'atmosfera armoniosa e incantata. Gli otto ettari del Giardino di Ninfa ospitano infatti 13000 specie vegetali introdotte nei secoli dagli esponenti della famiglia Caetani che se ne sono presi cura, nonché i ruderi di un antico borghetto andati distrutto.

2. PARCO DEI MOSTRI, BOMARZO (VT)

Nel cuore della Tuscia, il Parco dei Mostri o Bosco Sacro di Bomarzo è sicuramente tra i luoghi più suggestivi della zona. Si tratta di un complesso monumentale realizzato nel XVI secolo da Pirro Ligorio per conto del principe Vicino Orsini e decisamente fuori dal comune: un bosco popolato da figure mitologiche, mostri e animali fantastici scolpiti nel marmo che, secondo il progetto del committente, accompagnano il visitatore lungo un percorso iniziatico e filosofico.

3. RISERVA NATURALE LAGO DI VICO, CAPRAROLA (VT)

A un'ora di macchina da Roma, la Riserva Naturale Lago di Vico comprende, oltre all'omonimo specchio d'acqua, ettari di boschi incontaminati: il lago, di origine vulcanica, è circondato da una vegetazione lussureggiante che fa della Riserva un’oasi di pace a pochi chilometri dalla città.

4. CIVITA DI BAGNOREGGIO (VT)

Chiamata anche "la città che muore", Civita di Bagnoreggio è raggiungibile solo attraverso  un ponte pedonale, si erge infatti isolata sulla sommità di una formazione tufacea che, lentamente corrosa dall'azione dei torrenti che la circondano e degli agenti atmosferici, è inesorabilmente destinata a sgretolarsi. Il fascino del piccolo borgo, pressochè disabitato, ha fatto sì che venisse utilizzato più volte come set cinematografico.

5. BORGO DI ANTUNI, COLLE DI TORA (RI)

Il borgo di Antuni, abbandonato dai suoi abitanti durante la seconda guerra mondiale, svetta sulla cima del colle omonimo. A caratterizzare però il paesaggio è il lago artificiale del Turano che dal 1939 circonda Antuni. Le rovine del paese, visitabili da una ventina d'anni ed immerse nell'azzurro del Turano, sono collegate alla terraferma esclusivamente da un sottile istmo.

6. TORRE ASTURA, NETTUNO (RM)

Costruita sui resti di un porto e di un palazzo imperiale romani, la torre venne realizzata nel XII secolo per difendere il litorale dalle incursioni dei Saraceni. A circondare la costruzione medioevale e la passerella che la collega alla terraferma, il mare limpido, la spiaggia e la rigogliosa pineta fanno dell'area un luogo decisamente affascinante.

7. VIA DEGLI INFERI, CERVETERI (RM)

Si tratta della via che collegava l'antica città etrusca di Caere, oggi Cerveteri, alla necropoli della Banditaccia. Il percorso, scavato interamente in un banco di tufo, appare estremamente suggestivo. È infatti affiancato da centinaia di tombe etrusche che si aprono nella roccia tra muschi e macchia mediterranea.

Insomma, svariati che siano i vostri interessi, il Lazio offre la possibilità di staccare dalla routine cittadina anche solo per qualche ora immergendosi in una natura stupefacente o fantasticando sul passato mitico di una regione in cui non mancano testimonianze di ogni epoca.

Se poi avete tra i 16 e i 18 LazioinTour vi offre un mese di trasporti gratis in tutto il Lazio: non resta che scaricare l’app, preparare lo zaino ed esplorare i luoghi più suggestivi della regione.

Condividere un'idea significa renderla più forte e quando un'idea prende forza la sua eco può raggiungere luoghi lontani...
Condividi con gli altri e prendi parte a questo grande movimento! #bemillennial

TENDENZE